La notte dei morti viventi

La notte dei morti viventi

Il film è un vero e proprio cult, fu quello che diede il via al filone zombie, cominciando dai sequel del film, che furono 3. Il film è stato scritto, diretto, montato, fotografato e musicato dallo stesso regista americano, che si afferma come uno dei pochi artisti a tutto tondo nel panorama cinematografico.

L’opera ebbe un’importanza anche politica sociale, infatti la venuta degli zombie può essere interpretata in molte maniere: c’è chi ci ha visto una metafora della guerra fredda, con i sovietici come zombie, o chi ci ha visto la guerra del Vietnam o il razzismo all’interno dell’America. La pellicola, girata in bianco e nero, è tuttora in grado di inquietare e spaventare lo spettatore, facendo però anche riflettere sulle emozioni e le azioni umane.

Lascia un commento